Anche Google entra nel “mercato” delle Lambda Architecture

feb

24

Anche Google entra nel “mercato” delle Lambda Architecture

Curiosamente la notizia http://venturebeat.com/2016/02/09/google-has-quietly-launched-its-answer-to-aws-lambda/ -che rileva come Google abbia scarsamente promosso questo lancio- appare a sua volta un po’ isolata dal contesto e perde la sua risonanza.
Con ordine: l’evento, gioco di parole, è il rilascio di un servizio per reagire ad eventi. Lo sviluppatore fornisce la logica, incidentalmente in JavaScript, Google fornisce l’infrastruttura. Con la solita scalabilità, affidabilità, etc etc di un servizio enterprise su larga scala. Ovvero che strizza l’occhio al mare magnum dei Big Data.
Già da tempo Amazon offre una soluzione Lambda, Microsoft ci sta arrivando.

A cosa serve e dove risiede l’importanza di questo rilascio? Fondamentalmente nella conferma dell’approccio AWS al problema. Ovvero “Yes Ok, forniamo un servizio analogo. Spezziamo anche noi il tema dell’elaborazione dei Big Data separando l’elaborazione massiva -e qui si parla di storage su cloud e di compute node- da quella reattiva -code, messaggi, eventi, IoT“. Quindi, si può riassumere, è la consacrazione dell’approccio di Nathan Martz ai Big Data: chiamata appunto Lambda Architecture. Ad oggi sono quindi in grado, io sviluppatore o società che non mi voglio far carico del setup di un’infrastruttura, di sviluppare e portare in esercizio un processo event driven asincrono. Chiaramente con un po’ di lock-in da parte dei vari cloud vendor sull’interoperabilità.
Ecco perchè cambiano i nomi ai componenti (questo specifico potrebbe chiamarsi Storm o Akka nel mondo open source), per creare un ecosistema – branded.

Side effect non trascurabile -approfondiremo questo aspetto- la semplicità di questo modello rispetto non solo al Map Reduce, ma anche rispetto a Spark. Il punto centrale è “ci si concentra su un evento alla volta” e questo rilassa e semplifica la gestione -tipicamente (micro) batch– degli aggiornamenti. Da questo si arriverà alla K-Architecture

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *