L’Alta Corte inglese da ragione a SAP sulle “licenze indirette”

Un incredibile sentenza potrebbe moltiplicare i costi dei software gestionali

mar

9

L’Alta Corte inglese da ragione a SAP sulle “licenze indirette”

L’Alta Corte di Londra ha emesso una sentenza in favore di SAP e contro Diageo in un caso di utilizzo del software ERP mySAP integrato con la piattaforma Salesforce.com.

Diageo utilizza un modulo con licenza individuale SAP PI per connettere i dati dell’ERP con il suo CRM Salesforce, e SAP sostiene che ora Diageo debba pagare licenze SAP per ogni singolo utente del suo CRM.

Dopo questa clamorosa sentenza le aziende che usano SAP potrebbero essere esposte a notevoli extra costi di licenze e canoni di manutenzione da parte di SAP per ottenere licenze non solo per i propri utenti interni, ma anche per i propri clienti e i propri fornitori, anche se questi utilizzano applicazioni di terze parti (Salesforce, etc…). Questo genererà sicuramente molti milioni di fatturato in più di licenze per SAP, ma potrebbe minare tutte le trattative per nuove implementazioni ERP.

Sembra comunque che al momento SAP stia prendendo di mira unicamente soluzioni CRM e SCM in ambito B2B, senza impatti nelle implementazioni per aziende che lavorano B2C.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Solve : *
26 − 15 =